Il lago Trasimeno

Scritto il 12/09/2020
da Lorenzo Berna


Il lago Trasimeno è una delle zone umide più importanti d’Europa e luogo privilegiato per il passaggio di rotte migratorie di centinaia di specie di uccelli: molti si fermano a nidificare, altri a svernare, altri ancora solo a rifornirsi di cibo durante il viaggio, così che ogni stagione dell’anno permette osservazioni diverse ed interessanti.

Il lago ha una superificie di 128 chilometri quadrati ed è il più esteso lago dell’Italia peninsulare, quarto tra i laghi italiani subito dopo il lago di Como ed è una zona umida di straordinaria importanza per la biodiversità.
 

La zona del Trasimeno era abitata sin dall’epoca preistorica, come narrano i ritrovamenti custoditi nel Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria.

Nel 217 a.C. il lago fu teatro della battaglia del Lago Trasimeno, che vide le Annibale sconfiggere le legioni romane del console Gaio Flaminio.

L’imperatore Claudio, per risolvere il problema delle alluvioni del Trasimeno, fece costruire il primo emissario artificiale collegato al Tevere. Molto tempo dopo, nel 1422, Braccio da Montone, signore di Perugia, fece realizzare un nuovo emissario, di circa 1 km; ma ciò non risolse i problemi al punto che anche Leonardo da Vinci ideò un sistema idraulico, per regolare i flussi in eccesso del Trasimeno e del lago di Chiusi, che prevedeva anche il coinvolgimento del Tevere e dell’Arno. Il progetto non venne però mai realizzato.

Il lago ha tre isole.
La Polvese è situata nella parte sud-orientale (69,60 ettari); dal 1995 la Provincia di Perugia, l’ha dichiarata parco scientifico-didattico e vi svolge attività di ricerca scientifica, di sperimentazione e di didattica ambientale.
L’isola è collegata con la terraferma da un servizio di traghetti verso i paesi di Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno e Castiglione del Lago.

La Maggiore è l’unica isola abitata in maniera stabile, conta infatti 35 abitanti ed ha una superficie di 24 ettari, racchiusa in un perimetro di 2 km.
L’isola è collegata con la terraferma da un servizio di traghetti verso i paesi di Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno e Castiglione del Lago.

La Minore si eleva per circa 20 m dalla superficie del lago (a 258 m s.l.m.), ha la forma di una virgola con dimensioni di circa 450 x 260 m e una superficie totale di 0,05 km². Non è abitata e non è collegata dal servizio dei traghetti.